Concierge Blog

Tenuta Abraham

Pict © Brugger Klaus

Geschrieben von concierge um 23:22
Castelronda - il Sentiero dei Castelli
Geschrieben von concierge um 21:10
La stagione degli asparagi sta per iniziare

Settimane speciali a Terlano, Vilpiano e Settequerce da aprile a maggio

Terlano - nel triangolo degli asparagi attorno a Terlano, ad aprile, la verdura reale è di nuovo al centro dell'offerta culinaria. Nell'ambito di una conferenza stampa, la stagione degli asparagi di Terlano è stata presentata in un campo di asparagi a Vilpiano.
Ogni anno, i ristoranti aderenti al circuito ti invitano alla tradizionale stagione degli asparagi di Terlano, che quest'anno si svolgerà per la 36esima volta. Gli chef incantano con le loro innovative e sofisticate creazioni di asparagi. Quest'anno, per la prima volta, anche i piatti senza glutine sono proposti sui menu dei ristoranti partecipanti.

L'asparago è sempre stato accompagnato da un fresco e particolare vino sauvignon della cantina di Terlano.
"All'inizio della primavera, gli asparagi sono i protagonisti dei nostri ristoranti e trattorie, quindi vorrei ringraziare gli ospiti degli asparagi, che ogni anno mettono in scena gli asparagi di Terlano Margarete, con maestria e creatività, e con tutti gli innumerevoli ospiti che sono diventati clienti abituali durante la stagione" afferma Andreas Sparer, presidente dell'Associazione degli albergatori e ristoratori (HGV) di Terlano, che insieme ad Alexander Höller, capo del dipartimento Asparagi della cantina Terlano e rappresentante degli agricoltori degli asparagi e Georg Eyrl, presidente della cantina Terlano, hanno presentato la stagione degli asparagi di quest'anno.
Erano presenti anche il sindaco di Terlano Klaus Runer, il vicepresidente dell'HGV Gottfried Schgaguler e Alexander von Egen, che si sono congratulati per l'iniziativa di successo. Nell'ambito della conferenza stampa, Elisabeth Hofer è stata incoronata la nuova regina degli asparagi, succedendo a Nadia Degasperi.
Gli sponsor della stagione degli asparagi di Terlano sono la ditta Dr. Schär, la Raiffeisenkasse Terlan, l'associazione degli allevatori di piccoli animali dell'Alto Adige e le uova del marchio di qualità Alto Adige.

Festa di apertura a Terlano

La festa di apertura della stagione degli asparagi di Terlano si terrà giovedì 4 aprile alle ore 11, nella piazza Dr.-Wieser a Terlano. Chi è interessato è invitato ai festeggiamenti e ad assaggiare le prelibatezze culinarie degli asparagi di Terlano Margarete gustando un bicchiere di vino asparago (sauvignon) dell'azienda vinicola Terlano.

Programma culinario

Per la gente del posto e gli ospiti, la stagione degli asparagi di Terlano offre molte opportunità per scoprire e gustare tutto ciò che riguarda la verdura reale. Esperienze culinarie attraversando i frutteti e i campi di asparagi, gite in carrozza trainata da cavalli con degustazione di creazioni di asparagi presso i ristoratori degli asparagi di Terlano e un tour ciclistico di piacere. Oltre alle opportunità di guardare i contadini al lavoro durante una visita guidata. Tutte le informazioni sui ristoranti degli asparagi di Terlano e il programma dettagliato di supporto sono disponibili su spargelwirte.it

La stagione degli asparagi di Terlano è stata presentata in un campo di asparagi. Da sinistra: Klaus Runer, sindaco di Terlano, Gottfried Schgaguler, vicepresidente dell'HGV, Georg Eyrl, presidente della cantina Terlano, Andreas Sparer, presidente del gruppo locale HGV Terlano e Alexander Höller, responsabile del reparto asparagi dell'azienda vinicola Terlano e rappresentante degli agricoltori di asparagi.

I ristoranti partecipanti

Gasthaus Hochbrunner, Terlano, tel. 0471 86 69 735
Ristorante Oberhauser, Terlano, tel. 0471 257 121
Buschenschank Oberlegar, Terlano, tel. 334 318 95 20
Ristorante Oberspeiser, Terlano, tel. 0471 257 150
Ristorante Patauner, Settequerce, tel. 0471 918 502
Ristorante Pizzeria Schützenwirt, Terlano, tel. 0471 257 146
Hotel Restaurant Sparerhof, Vilpiano, tel. 0471 678 671
Hotel Ristorante Weingarten, Terlano, tel. 0471 257 174
Testo e foto: HGV

Geschrieben von concierge um 20:16
Zugspitze è la montagna più elevata (2.962m s.l.m.) della Germania
Biglietto Biglietto
Geschrieben von concierge um 21:43
Campo d'asparagi in marzo

Stanno ancora dormendo. Sotto il tiepido sole di marzo, gli asparagi bianchi “Margarete” sono quasi pronti, ordinati in fila e protetti con cura, per essere sapientemente raccolti e lavorati. Un risveglio, per i nostri occhi e per il nostro palato.

Pict © Paolo Manara

Geschrieben von concierge um 15:12
Feltre, cittá tra le Dolomiti e Dolomiti
Geschrieben von concierge um 22:49
Un escursione a Lazise sul Lago di Garda

Pict © Zia Rompi

jummy
Geschrieben von concierge um 21:48
Fioritura dei mandorli e ulivi nella „Valle dei Laghi“
Geschrieben von concierge um 20:55
Santuario madonna della corona
Geschrieben von concierge um 20:19
in vetta alla Valle Aurina

In vista dell'apertura della manifestazione Tempo d'Asparagi il Concierge doveva incontrare il grafico per la messa a punto della brochure di presentazione dei "ristoasparagi" aderenti al circuito e degli eventi organizzati in occasione delle settimane enogastronomiche.
Tutto quanto sopra è stato discusso nel corso di una passeggiata attraverso i sentieri della "Finestra dei Tauri", a circa 90 minuti di auto da Bolzano, vicino al confine dell'Alto Adige con l'Austria.

Una vista panoramica mozzafiato, resa ancor più spettacolare dalla neve caduta pochi giorni prima.
E che dire dei meravigliosi canederli alle ortiche accompagnati da un ottimo Pinot nero!

Missione compiuta sotto tutti gli aspetti: stay tuned!

Geschrieben von concierge um 22:13
Fragole in inverno?

il ns Concierge e il suo assistente sono stati tra i pochi fortunati da essere contattati tramite SMS dalla cantina di Caldaro per presenziare a una degustazione di vini pregiati dal Progetto XXX del mastro Cantina Andrea Moser.

La serata è stata commentata dal Sommelier World Champion 2018 Eros Teboni e dal presidente della Fondazione Italiana del Trentino Alto Adige, Sommelier Raffaele Fischetti.

Un sentito grazie alla nostra compaesana Judith Unterholzner per l'invito.

Il Concierge era molto entusiasta delle parole del World Champion Eros, ma non ha sempre condiviso il pensiero di Eros Teboni in quanto, in inverno, non si sentono i "profumi di fragole acerbe" sicuramente non in questi vini!

Stay tuned!!!

Geschrieben von concierge um 00:40
La Cantina Glögglhof

Nella sonnolente Santa Maddalena, lontana dal trambusto della vita quotidiana di Bolzano, la famiglia Gojer conduce l’omonima azienda agricola e i loro vitigni .

Glögglhof , gestita direttamente dalla famiglia, è una delle cantine più piccole in Alto Adige.

Tuttavia, non dovresti lasciarti scappare l’occasione di assaggiare i loro splendidi vini!

La famiglia ha amorevolmente coltivato i vigneti, che si snodano ripidi sopra il Glögglhof, per diverse generazioni. Le tante ore di lavoro manuali producono vini con identità. Nei pendii inclinati intorno al cortile, l'uso di macchinari è in pratica del tutto escluso. Solo un sacco di muscoli, un lavorazione lunghissima in cantina e fuori, consentono di ottenere un vino di qualità.

Santa Maddalena, la chiesa ma anche il vino con lo stesso nome. Dall'uva Schiava, tutto ruota attorno ai due vitigni autoctoni rossi più importanti dell'Alto Adige, il Vernatsch e il Lagrein.

Anche se Vernatsch rappresenta la maggior parte di St. Magdalena, non si dovrebbe mai dimenticare il Lagrein. Coltivati ​​insieme e vinificati, c'è un'uva da vigneto per ogni 20 uve. Per secoli questa è tradizione in Santa Maddalena.

All'ombra dell'uva rossa, i vini bianchi freschi della famiglia Gojer. Il quale, tuttavia, non dovrebbe nascondersi!

Coltivato in Karneid, riflette nel sua piacevolezza, il temperamento del clima fresco dell’Eisacktal. Per anni gode di una crescente popolarità, il Kerner.

Originato da un incrocio tra Riesling e Vernatsch, la varietà trovò una nuova casa nei terreni aridi dell'Eisacktal. I vini di Kerner ne caratterizzano la freschezza.

Anche il Pinot Bianco e il Sauvignon, due tradizionali e famosi vitigni, sono qui radicati in profondità e circondati dal vento.

Il risultato, atipico per l'altoatesino Sauvignon e Pinot Bianco, ma pieno di fascino e carattere.

Le più incantevoli, tuttavia, sono ancora le due St. Maddalena di Casa Gojer: due volti, uno classico e una selezione, il St. Maddalena in due varietà. Un gioco di tradizione e terroir.

Sia che si tratti della classica St. Magdalena o del St. Magdalena Vigna Rondell, entrambi i vini meritano di essere assaggiati. Una sfida, due direzioni diverse da due diverse generazioni di viticoltura.

Tradizione e cultura, nella classica St. Magdalena e il modo di pensare moderno nella Vigna Rondell.

Per affrontare ogni difficoltà, la famiglia Gojer crea un prodotto autentico con una propria identità ben definita. In tempi di costante progresso, questa piccola cantina continua a conservare l'identità altoatesina accompagnandola al passo con i tempi. Non è sempre facile restare al passo con i tempi e nel contempo mantenere una forte identità tradizionale.

Pertanto il Glögglhof merita di essere valorizzato anche per questo: poche aziende stanno infatti affrontando la sfida di affrontare il proprio percorso tra tradizione e progresso.

Il Glögglhof è sicuramente tra queste.

Stay tuned!!

Geschrieben von concierge um 13:49
Sentiero della Pace, Caldaro
Geschrieben von concierge um 23:13
Il nostro Conciere sbocciato nella sua massima forma.

Un cliente di vecchia data ha uno stand all'importantissima fiera “Interpoma" di Bolzano, manifestazione che attira visitatori da tutto il Mondo.

Interpoma è una fiera tutta incentrata sulla mela: dalla coltivazione alla conservazione e commercializzazione di questo frutto così importante per la cultura ed economia locale.

È un evento unico in tutto il mondo per questo settore. Lo scopo della manifestazione è quello di rappresentare e far conoscere più da vicino al pubblico e agli operatori l’intero processo della catena produttiva a partire dalla coltivazione, passando per le metodologia di stoccaggio sino ad approfondire tutti gli aspetti collegati al marketing e alla diffusione del prodotto per un pubblico nazionale e internazionale.

La fiera è soprattutto strutturata per la presentazione delle numerose varietà di mele e mutanti, delle ultime e più aggiornate misure fitosanitarie esistenti, dall’evoluzione dei macchinari e dispositivi per il trattamento e la raccolta e più in generale delle più aggiornate attrezzature relative all’intero ciclo produttivo.

Interpoma non è solo una grande vetrina per la mela ma è anche un importante incontro dedicato alla condivisione delle opinioni, agli approfondimenti sull’avanzamento della ricerca e dell’innovazione sia sotto il profilo puramente industriale sia, aspetto sempre che assume sempre più rilevanza, al concetto di fare rete e networking per l’intero settore delle mele.

Il nostro cliente non voleva solo un stand. Ha voluto che il suo stand fosse immerso dai fiori e, naturalmente, non poteva mancare la mela! Come dargli torto, noi che siamo circondati dalla mela, nei campi e anche sui nostri muri, sotto forma di opere d’arte che riempiono il nostro hotel con l’immagine di questo importantissimo e meraviglioso frutto.

Il fiorista di Merano Gutweniger Stefan ce l'ha messa tutta. E tutti sono contenti: il vostro Concierge, il fiorista e naturalmente il cliente!

Stay tuned***

Artista © A. Ebbens
Geschrieben von concierge um 14:31
Escursione da Chiusa a Velturno
Geschrieben von concierge um 20:50
Escursione da Verano alla Malga Leadner
La Malga Leadner si trova a 1530 altitudine da Verano ed é raggiungibile dalla stazione della funivia Verano con una camminata di 80 minuti.

Stay tuned

Geschrieben von concierge um 22:43
Al via le “Settimane delle castagne della Valle Isarco”

Settimane gastronomiche dal 20 ottobre al 4 novembre 2018 – 15 ristoranti partecipanti

Chiusa – La diciasettesima edizione delle “Settimane delle castagne della Valle Isarco” è stata inaugurata oggi in Piazza Parrocchiale a Chiusa. Iniziano il 20 ottobre e terminano il 4 novembre 2018 e verranno organizzate dell’Unione Albergatori e Pubblici Essercenti (HGV) della Valle Isarco. In questo periodo i quindici ristoranti tra Varna e Barbiano vizieranno i propri ospiti con un’ampia gamma di prelibatezze a base di castagne. “Gli esercizi aderenti ogni anno raccolgono nuove idee per servire ai propri ospiti pietanze creative a base di castagne, iniziando dagli antipasti per poi passare ai primi, ai secondi e ai dessert”, afferma soddisfatto Helmut Tauber, presidente circondariale dell’HGV nonché presidente del comitato organizzativo.
Anche Maria Gasser Fink, sindaca di Chiusa, è lieta di partecipare alle “Settimane delle castagne della Valle Isarco”: “Voglio ringraziare i ristoratori aderenti alle settimane gastronomiche e l’HGV della Valle Isarco, per porre nuovamente la castagna come frutto pregiato al centro delle settimane gastronomiche.”

Inaugurazione delle “Settimane delle castagne della Valle Isarco” a Chiusa
Durante la festa d’inaugurazione delle “Settimane delle castagne della Valle Isarco” i ristoratori aderenti alle settimane gastronomiche hanno proposto dei deliziosi assaggini a base di castagne. Gli apprendisti cuochi Jasmin Ruedl del Ristorante Ansitz zum Steinbock e Alex Faltner del Panorama-Wellness-Hotel Feldthurnerhof hanno preparato piatti raffinati a base di castagne, che sono stati poi valutati da una giuria.
I visitatori hanno avuto anche quest’anno il piacere di degustare la torta di castagne originale della Valle Isarco, che viene creata appositamente per la manifestazione dal panificio/pasticceria “Gasser” di Luson.
È stato inoltre assegnato per l’ottava volta la “Castagna d’oro” come simbolo del prezioso lavoro per la rivalutazione della castagna. Quest’anno sono stati premiati l’Associazione pro castagne “Keschtnriggl”, l’Associazione delle castagne della Val Venosta “Kastanienverein Vinschgau” e l’Associazione delle castagne della Valle Isarco “Eisacktaler Keschtnverein”.

Ricco programma di iniziative
Oltre ai piaceri culinari tutti gli appassionati di natura e cultura avranno modo di apprezzare l’ampio programma di iniziative. Durante le settimane gastronomiche le organizzazioni turistiche locali propongono escursioni, concerti, mercatini, feste autunnali e molte altre iniziative interessanti.
La castagna è inoltre protagonista del “sentiero delle castagne”, un percorso idilliaco che da Novacella porta a Bolzano passando per Bressanone, Velturno, Chiusa, Villandro, Barbiano e il Renon.
Nell’ambito delle giornate delle castagne “Keschtnigl” a Velturno sono inoltre previste diverse iniziative interessanti che avranno come oggetto il prezioso frutto autunnale.

Per informazioni dettagliate sulle “Settimane delle castagne della Valle Isarco” gli interessati possono consultare il sito www.castagna.bz.it.

Esercizi aderenti alle “Settimane delle castagne della Valle Isarco”:
Hotel Ristorante Pacher, Novacella, tel. 0472 836 570
Ristorante Der Traubenwirt, Bressanone, tel. 0472 836 552
Albergo Sunnegg, Bressanone, tel. 0472 834 760
Ristorante Oste scuro, Bressanone, tel. 0472 835 343
Locanda Sudtirolese Fink, Bressanone, tel. 0472 834 883
Alpenrose’s Dining & Living, Pinzago/Bressanone, tel. 0472 832 191
Maso e Ristorante Kircherhof, Albes/Bressanone, tel. 0472 851 005
Panorama-Wellness-Hotel Feldthurnerhof, Velturno, tel. 0472 855 333
Hotel Ristorante Taubers Unterwirt, Velturno, tel. 0472 855 225
Hotel Ristorante Oberwirt, Velturno, tel. 0472 855 212
Albergo Wöhrmaurer, Velturno, tel. 0472 855 301
Albergo Walther von der Vogelweide, Chiusa, tel. 0472 847 369
Albergo Fonteklaus, Lajon/Chiusa, tel. 0471 655 654
Ristorante Ansitz zum Steinbock, Villandro, tel. 0472 843 111
Albergo Rösslwirt, Barbiano, tel. 0471 654 188

Geschrieben von concierge um 15:55
Sentiero di montagna di Appiano + le buche di ghiaccio
11km, 735 meter di dislivello 5h, map, come arrivarci
Geschrieben von maschinenraum um 15:59
La cascata (di mezzo) Vilpiano

Una piccola avventura, partendo direttamente dallo Sparerhof.

Direzione Cascata, proseguendo a sinistra seguendo il pendio per una breve ma ripida salita di 20 minuti fino al maso Oberscholer.

Oltre il ponte sospeso che sovrasta la cascata di Vilpiano a circa 150 metri dalla curva del parcheggio parte un piccolo sentiero, chiamato "dei cacciatori”, percorso il quale per circa 350 metri, si raggiungono due cascate bellissime: più in basso, il grande salto di 80 metri circa e appena sopra, una più breve ma altrettanto spettacolare: la cascata di mezzo!

Stay tuned!

5.3km, 360 metri di altitudine, 2h, mappa
Geschrieben von maschinenraum um 15:34
È ora di fare rifornimento di Prosecco e Gin

Il livello del gin Kapriol è al minimo, il prosecco esaurito. Questa é una scusa per il vostro concierge di prendere il furgone e dirigersi verso la "Zona del Prosecco".

La prima tappa, come d’obbligo, è al Bar “Al Solito Posto”, pit stop per un prosecco. Naturalmente solo per il copilota, siccome per chi guida, l’alcol è bandito!

Per fortuna Francesco Maschio, dell'azienda omonima, e l’ufficio tutto si è ricordato di me….

Ricordando che gli orari del caricamento merci erano dalle 8.00-12.00 e dalle 14.00-18.00 il fatto di arrivare alle ore 12.30 (o forse era tutto calcolato?) ci ha dato la possibilità di assaggiare la cucina di "Al Salisà”: piatti ricercati, tra i quali sushi e selvaggina, in un ristorante rustico con terrazza e divanetti in legno.

E dopo un po’ di shopping in città con a seguito il furgone bello carico di merce di grande qualità, il ritorno in sede con le ossa riposate, il frigo pieno e tanta voglia di fare….

Stay tuned!!!

Geschrieben von concierge um 20:06
Nächste Seite
 
DE EN IT
background image